arrow-right cart chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up close menu minus play plus search share user email pinterest facebook instagram snapchat tumblr twitter vimeo youtube subscribe dogecoin dwolla forbrugsforeningen litecoin amazon_payments american_express bitcoin cirrus discover fancy interac jcb master paypal stripe visa diners_club dankort maestro trash

Minima Blog

Dove mangiare veg a Milano...la guida ai quartieri di Lambrate, Casoretto e Città Studi


Abitate o lavorate a Lambrate o Città Studi? Siete studenti fuorisede o turisti in cerca di ristoranti e fast food dove mangiare bene e vegano? Questa guida fa al caso vostro: abbiamo selezionato i nostri ristoranti preferiti a Lambrate, Casoretto e Città Studi, adatti a tutti i gusti e le occasioni, dall'etnico passando per la pizza fino al burger.
dove mangiare veg a lambrate, casoretto, città studi

Minima Blog

Dove mangiare veg a Milano...la guida ai quartieri di Lambrate, Casoretto e Città Studi


Abitate o lavorate a Lambrate o Città Studi? Siete studenti fuorisede o turisti in cerca di ristoranti e fast food dove mangiare bene e vegano? Questa guida fa al caso vostro: abbiamo selezionato i nostri ristoranti preferiti a Lambrate, Casoretto e Città Studi, adatti a tutti i gusti e le occasioni, dall'etnico passando per la pizza fino al burger.

Minima Shop

December 02, 2022


dove mangiare veg a lambrate, casoretto, città studi

Abitate o lavorate a Lambrate o Città Studi? Siete studenti fuorisede o turisti in cerca di ristoranti e fast food in questa zona di Milano est dove mangiare bene e vegano? Questa guida fa al caso vostro: abbiamo selezionato i nostri ristoranti preferiti a Lambrate, Casoretto e Città Studi, adatti a tutti i gusti e le occasioni, dall'etnico passando per la pizza fino al burger.

Se questi contenuti ti interessano, leggi anche la nostra guida vegan a Varazze, vegan a Trieste, vegan a Ferrara e vegan a Napoli.

Lambrate

Lambrate è un quartiere famoso per il suo passato industriale di cui oggi rimangono gli scheletri cioè i resti delle fabbriche e degli insediamenti industriali come la ex Innocenti, dalla quale uscì la Lambretta. Oggi è però conosciuta soprattutto per il suo design district di Via Ventura dove si teneva anche il Fuorisalone, mentre la sua anima più autentica è da cercare intorno a viale delle Rimembranze di Lambrate e vie attigue come via Conte Rosso con la Cappelletta di San Carlo e la Chiesa di S.Martino.

 

veg lambrate

Si mangia veg a Lambrate? Scopriamolo!

Il Mercato verde

A pochi passi dalla stazione di Lambrate, in via Bassini 43, Il Mercato Verde è un negozio di alimentari biologici sia freschi che confezionati, che all’interno ha anche un bancone gastronomia che offre piatti diversi ogni giorno, principalmente vegani ma anche vegetariani, ricette semplici con qualche incursione etnica (contorni di verdura, insalate di cereali, lasagne, polpette, zuppe, dolci e tisane per la colazione o per la merenda). Si può decidere di comporre il proprio piatto e portarlo via oppure gustarlo sul posto seduti ai tavolini. Il Mercato Verde organizza anche serate a tema con buffet. Prezzi nella media delle gastronomie vegane, con 10-15 euro si mangia.

 

il mercato verde lambrate veg

Al Noor 2 

È una rosticceria indiana, in Via Bassini 47, molto piccola e spartana ha qualche sedia per fermarsi e mangiare al volo, ma fa anche take away e consegna a domicilio. Come da tradizione indiana, moltissimi piatti sono vegani o facilmente veganizzabili: dal classico Daal di lenticchie in varie versioni, a piatti a base di ceci e verdure (Shahi Chana Masala) i contorni di verdure con spezie o curry (Aloo Chana, Aloo Palak) e il riso pilau o byriani. Prezzi modici.

Panda Club Poke

Milano è piena di Pokerie ma difficilmente si trova una buona poke vegana: da Panda Club Poke se ne può comporre una discreta con un ingrediente che fa la differenza, cioè il silken tofu, che raramente si trova in altri posti simili. Noi componiamo la nostra poke veg perfetta con riso bianco, ceci, silken tofu, avocado, cavolo rosso, pomodorini, alghe nori e sesamo. Si può prendere da asporto o mangiare all’interno del locale che ha diversi tavoli. Panda Poke è in Via Carlo Valvassori Peroni, 87, proprio attaccata alla piazza della stazione. Una poke veg è sui 10-12 euro.

Pizzeria Mundial

È un’istituzione a Milano e ha sfamato diverse generazioni di studenti perché ha prezzi molto popolari: Mundial offre pizze al trancio e focacce, molto unte, molto buone ed economiche. I vegani qui si sfamano con la focaccia genovese (senza strutto ovviamente) che costa 0,80 centesimi, o con qualche trancio farcito per esempio con verdure, patate e rosmarino, pomodorini, olive. A volte si trova anche la farinata. Si trova anche questa vicinissima alla stazione, in piazza Bottini 2. Si può mangiare dentro al volo ma ci sono anche dei tavolini con sedie fuori, sulla strada.

Pizzeria dallo Zio

A proposito di pizza, anche Pizzeria dallo Zio è famosa nel quartiere per sfornare tranci ormai dal 1989. L’ambiente è molto alla mano, con pochi tavoli, i tranci sono alti e hanno una bella base croccante. I vegani qui si arrangiano facendo togliere la mozzarella dal trancio alle verdure o prendendo una marinara, ma ne vale la pena se si ama il genere. Si trova in Viale delle Rimembranze di Lambrate 16. Prezzi modici.

Street food “Parco della Lambretta”

Ha aperto nell’estate 2022, sotto la tangenziale Est in zona Rubattino, dove sorgevano un tempo le aziende Maserati e Innocenti, il chiosco del Parco della Lambretta, un ristoro che fa parte di un progetto più ampio di riqualificazione di questo parco pubblico (già parco dell’acqua o parco Maserati).

 

Il chiosco con tavolini e ombrelloni si trova proprio sotto al ponte, vicino ai piloni colorati dagli street artist Irwin e Pao, e nel menu ha anche opzioni vegane, nello specifico un burger vegan e un tacos vegan, che si possono accompagnare a una bella selezione di cocktail, vini e birre. Il chiosco è aperto venerdì, sabato e domenica solo durante la bella stagione, da giugno a ottobre. 

Casoretto

Fred

Breve escursione a Casoretto, piccolo quartiere a Nord di Lambrate, per fare un salto da Fred in via Ingegnoli 2. Fred è un “record bar” ovvero un cocktail bar con dehor estivo e con cucina aperta dalla colazione alla cena, ma anche un negozio di vinili. Fred è presente in questo articolo per un’unica proposta veg che però ci ha davvero conquistati e ancora ci sogniamo la notte: il burger vegan pulled con bun alla barbabietola, sfilacci di jackfruit, coleslaw, cetriolini e maionese vegana, una bomba. Nel menu c'è anche un hummus per stuzzicare insieme a un drink. Prezzi in linea con la media milanese.

 fred veg lambrate

Città Studi

politecnico milano

Confinante con Lambrate, Città Studi si chiama così perché è sede del Politecnico di Milano e delle facoltà scientifiche dell'università Statale, è frequentato quindi, e anche abitato, da moltissimi studenti fuorisede che si affollano soprattutto nel parchetto in Piazza Leonardo Da Vinci, a ogni ora del giorno e della notte. Quartiere di viali alberati e scorci suggestivi, è pieno di pub, bar e ristoranti...vegan friendly?

Vietnam Mon Amour

È un ristorante vietnamita a pochi passi da Piazza Piola, in Via Pestalozza 7, una via residenziale e tranquilla, che sembra quasi fuori dal tempo, all’interno di una casa del 1890 ristrutturata. La proprietaria è francese, nata da genitori vietnamiti e poi trasferitasi in Italia e il ristorante rispecchia in maniera autentica le sue origini: ha un arredamento in legno massiccio, pareti, tende e tovaglie dai colori caldi e una bellissima veranda nella quale accomodarsi d’estate. L'ambiente è molto accogliente, curato ma non eccessivamente elegante, perfetto per una cena a due ma anche per tavolate familiari. 

 vietnam mon amour veg città studi


Ma veniamo al dunque: la bellezza di questo ristorante è che ha moltissimi piatti vegani e un intero menu degustazione vegano. Si chiama “menu cielo” e comprende tre piatti vegani: involtini in sfoglia di riso con verdure e noodles di soia; crepe di riso al latte di cocco farcita con tofu e verdure; coccio di terracotta con verdure cotte nel latte di cocco, curry e lemongrass servito con riso profumato. Ci sono anche almeno due dolci vegan, come la crepe con gelato oppure il budino di riso. 
Il menu cielo costa 29 euro.

Upcycle Milano

In via Ampère 59, Upcycle nasce dalla passione per le biciclette, e infatti ospita eventi a tema ciclismo, e da quella per la filosofia dell’upcycling, il riciclo che valorizza gli oggetti, che si rispecchia per esempio negli arredi di riuso e in alcune scelte della cucina basata su prodotti di stagione. Lo spazio comprende anche una sala per il coworking e in generale è pensato per studiare e lavorare seduti ai grandi tavoli comuni. L’impronta del ristorante, aperto da colazione a cena, è nord europea, svedese in particolare, e non c’è moltissimo di vegano ma si trova quasi sempre una zuppa o un’insalata di cereali e le polpettine vegan di miglio accompagnate da patate al forno e insalata. Se si è fortunati c'è anche una fetta di torta veg per colazione e merenda. Prezzi nella media.

La Cuccuma

Ristorante e pizzeria della tradizione partenopea in Via Pacini 26, arredato in stile marinaro, La Cuccuma è il luogo in cui un vegano va per mangiare un piatto di spaghetti al pomodoro o aglio olio e peperoncino e poi godersi tutti i fantastici contorni campani presenti nel menu come le melanzane a funghetto, le zucchine alla scapece e i friggitelli. Prezzi nella media.

Alice Pizza

È una catena di pizza al taglio romana presente in vari punti della città e anche in una traversa di Via Pacini, Via Bazzini 1. Alice Pizza non si sforza molto per accontentare i vegani, potrebbe fare molto di più: di base ha la pizza rossa, quella patate e rosmarino, quella con le melanzane piccanti e si è fortunati qualcosa con verdure stagionali. Ma è bella croccante e goduriosa per gli amanti del genere. Il costo è a peso, con 10 euro si mangia.

 

alice pizza veg città studi

Maoji Street Food

In Piazza Aspromonte 43, Maoji propone street food cinese con piatti particolari e che non si trovano spesso, anche piatti vegan, ecco perché l’abbiamo selezionato, oltre che per l’atmosfera suggestiva che vuole riproporre una strada cinese, con insegne, volantini attaccati ai pali della luce, balconi, mattoncini a vista e cimeli in esposizione. 

 

maoji veg città studi

Tra i piatti veg da provare ci sono tantissimi spaghetti originali come quelli alla Wuhan che sono serviti tiepidi con salsa di arachidi fagiolini e verdure fermentate; gli spaghetti del Nord cioè tagliatelle di riso con coriandolo, fagioli e salsa di sesamo; e i Tan Tan, piccanti con alghe e fagioli. Tavolini vicinissimi e prezzi modici.

Cibò vegan food

Avvicinandoci al confine ovest di Città studi, verso Corso Buenos Aires, troviamo l’unico locale 100% vegan del quartiere: Cibò vegan food, in Via Maiocchi 26, è una gastronomia aperta da colazione a cena che offre diverse pietanze che si possono abbinare per comporre il proprio piatto al banco e pagare a peso. Il locale è molto semplice e accogliente, con tavolini anche sulla strada. Costoso come quasi tutte le gastronomie vegane a peso, ma il cibo è genuino e comprende primi piatti come zuppe, insalate, risotti, lasagne, contorni di verdure, sformati, farinate e dolci per colazione o merenda. 

Ristorante Aladino

A pochi passi da Cibo, in Via Maiocchi 30, c’è Ristorante Aladino, siriano e libanese, dall’atmosfera da “Mille e una notte” resa dall’arredamento sfarzoso di gusto orientale e dalla presenza molto spesso di ballerine di danza del ventre.

aladino veg città studi

Il menu rende felici i vegani perché tradizionalmente presenta molti piatti veg deliziosi: baba ganoush, hummus, mutabal, muhamara, tabulé, falafel e tanto altro ancora. Prezzi modici.

Willy’s Burger

Spostandoci di pochi passi, in Viale Abruzzi 25, Willy’s Burger è un’hamburgeria che si ispira alle serie tv più iconiche dalle quali prende i nomi per i suoi panini. Nel menu due veg burger, uno con burger di barbabietola e uno con burger di ceci. I burger si possono anche comporre a piacimento e accompagnare con varie stuzzicherie come le polpettine veg, le patatine e l’hummus. Pochi tavolini all’interno, prezzi nella media milanese (10 euro circa a panino).

 

willy's burger veg città studi

La farcita

Sempre su Viale Abruzzi, al 25, si trova anche la Farcita, pizza romana e supplì, che ai vegani propone una pizza farcita con hummus, melanzane e zucchine grigliate e rucola o una classica pizza rossa romana al taglio. Da mangiare sui tavolini all’interno o da portare via. Si mangia con circa 10 euro.

Allangolare

In Via Plinio 46, all’angolo con Viale Abruzzi, c’è Allangolare, un locale molto piccolo (con tavoli fuori d’estate) arredato come un salotto vintage anni Sessanta e aperto dalle 18 in poi per aperitivi, drink o cena.

 

allangolare veg città studi

I vegani ci fanno un discreto aperitivo, su richiesta completamente vegan, con pane carasau, taralli, polpettine, crostino, pane e hummus da accompagnare all’ottima selezione di cocktail. Prezzi nella media.

 

Ci stiamo perdendo qualcosa? Quali sono i vostri posti preferiti dove mangiare vegan a Lambrate, Casoretto e Città Studi? Ditecelo nei commenti.

 

 

0 commenti


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Carrello