arrow-right cart chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up close menu minus play plus search share user email pinterest facebook instagram snapchat tumblr twitter vimeo youtube subscribe dogecoin dwolla forbrugsforeningen litecoin amazon_payments american_express bitcoin cirrus discover fancy interac jcb master paypal stripe visa diners_club dankort maestro trash

Minima Blog

Cotone tradizionale VS cotone organico (biologico)


La coltivazione del cotone pone molti problemi dal punto della sostenibilità ambientale e dell'impatto sociale. Il cotone biologico può essere una soluzione?
Cotone tradizionale VS cotone organico (biologico)

di Minima Shop

May 15, 2020


Minima Blog

Cotone tradizionale VS cotone organico (biologico)


La coltivazione del cotone pone molti problemi dal punto della sostenibilità ambientale e dell'impatto sociale. Il cotone biologico può essere una soluzione?

di Minima Shop

May 15, 2020


Cotone tradizionale VS cotone organico (biologico)

Nell'articolo precedente si affrontavano le criticità della coltivazione del cotone, un materiale da molti considerato più sostenibile degli altri. 

C'è una differenza in questo senso tra la coltivazione di cotone standard e di cotone organico? 

Semi


Standard: semi trattati con fungicidi e insetticidi e geneticamente modificati per aumentare la resa e la resistenza alle malattie.

Organico: semi non trattati con sostanze chimiche, vietato l’uso di OGM.

Pesticidi


Standard: uso fertilizzanti e pesticidi artificiali con tutto ciò che ne consegue, quindi impoverimento del terreno e contaminazione acque e suolo, avvelenamento animali.

Organico: segue le regole dell'agricoltura biologica, ad esempio il controllo dei parassiti avviene con metodi naturali (utilizzando insetti), la rotazione delle colture.

Acqua

Standard: richiede molta acqua, i terreni trattati con pesticidi richiedono un'irrigazione maggiore perché sono impoveriti.

Organico: rotazione delle colture e esclusione pesticidi artificiali rendono il terreno più sano, più capace di trattenere acqua e sostanze nutritive quindi meno bisognoso di acqua (secondo Textiles Exchange, fino al 91% in meno).

Qualità della fibra


Standard: viene raccolto a macchina, fibre si spezzano.

Organico: raccolta a mano, che si traduce in fibre integre e capi più morbidi e durevoli.


Emissioni di gas serra

Secondo il Textile Exchange, il cotone biologico produce il 46 per cento di emissioni di gas serra in meno rispetto al cotone tradizionale perché non utilizza fertilizzanti e pesticidi chimici che rilasciano ossido nitroso e perché utilizza meno macchinari. Il suolo sano inoltre fa da pozzo di carbonio, assorbendo l’anidride carbonica dall’atmosfera.


Resa


La resa del cotone biologico è minore: per ottenere la stessa quantità necessita di più terreno rispetto al cotone standard.

Esistono diverse certificazioni per il cotone organico, alcune che prendono in considerazione tutte le fasi della filiera, anche il processo di lavorazione del cotone da parte dell'industria tessile. Infatti è in quella fase che vengono usate molte sostanze chimiche e perché nell'industria tessile c'è un problema di sfruttamento del lavoro, anche minorile.

Stay tuned per scoprirle.

0 commenti


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Carrello