arrow-right cart chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up close menu minus play plus search share user email pinterest facebook instagram snapchat tumblr twitter vimeo youtube subscribe dogecoin dwolla forbrugsforeningen litecoin amazon_payments american_express bitcoin cirrus discover fancy interac jcb master paypal stripe visa diners_club dankort maestro trash

Minima Blog

5 modi per conservare i saponi solidi


Il sapone solido è l'alternativa senza plastica e zero waste al sapone liquido, dura di più ed è altrettanto igienico se si sa come conservarlo.
5 modi per conservare i saponi solidi

di Minima Shop

July 21, 2020


Minima Blog

5 modi per conservare i saponi solidi


Il sapone solido è l'alternativa senza plastica e zero waste al sapone liquido, dura di più ed è altrettanto igienico se si sa come conservarlo.

di Minima Shop

July 21, 2020


5 modi per conservare i saponi solidi

Siete già passati ai saponi solidi e vi state chiedendo come tenerli al meglio?

Il prodotto solido è concentrato e dura più a lungo, equivale almeno al doppio del corrispettivo liquido, ed è altrettanto efficace e igienico ma solo se si conserva nel modo giusto.

1. Porta sapone in luffa

Fibra 100% vegetale, in questo caso cucita a strati per dare la forma di un porta sapone, la luffa assorbe l'acqua e i residui di sporcizia, evita il ristagno e lo spreco scongiurando anche la proliferazione di batteri.

porta sapone in luffa
2. Porta sapone in fibra di cocco

Come la luffa anche le fibre di cocco sono vegetali e compostabili. Questo cuscinetto evita i ristagni di acqua e mantiene il sapone asciutto e pulito fino all’uso successivo.

porta sapone in fibra di cocco

3. Sacchetto per sapone in sisal

Doppiamente utile perché può essere usato per portare il sapone solido sempre con sé in viaggio, riponendolo dentro dopo averlo fatto asciugare bene all'aria.

sacchetto sisal sacchetto sisal

Ma può anche fare da spugna inserendo la saponetta dentro, bagnando e poi sfregando sulla pelle quando si è sotto la doccia per un'esfoliazione delicata. Al termine si appende ad asciugare tramite il cordino.

Le fibre di sisal (dalla pianta Agave Sisalana) aiutano a formare la schiuma e la ritengono meglio di quanto farebbero le nude mani, evitando lo spreco di prodotto. Ideale anche per raccogliere e continuare ad usare tutti i piccoli pezzetti di sapone avanzati che non si sa bene come usare.

4. Porta sapone di legno

Fatto a mano con legno di betulla spalmato con olio di lino, ha un buonissimo odore e una serie di scalanature che permettono all'acqua di defluire e quindi al sapone di conservarsi asciutto.

porta sapone legno.  porta sapone legno

5. Scatola di metallo

Perfetta da mettere in valigia per portarsi dietro il sapone solido, sempre dopo averlo fatto asciugare bene. Si adatta anche al sacchettino in sisal.

scatola sapone

0 commenti


Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Carrello